Montella Net Homepage
Una parola per volta per imparare il dialetto montellese
grastià : rimuovere cocci, rovistare
Clicca per aprire il vocabolario
Promodisplay è specializzata in progettazione e realizzazione di siti web, espositori e materiale pubblicitari per il punto vendita.
Erbario

Iride

Perenni, spontanee e coltivate, l'Iris florentina, I. pallida, I. germanica, hanno, rispettivamente, fiori bianchi, azzurro-pallidi, pavonazzi.
Della famiglia delle Iridacee, le Iris hanno ciuffi di foglie lineari, lanceolate; scapi fioriferi poco ramificati. Ogni fiore ha brattee membranacee spatiformi con sei petali e tre stami.
Si adopera il rizoma, carnoso, semplice o ramificato, articolato e con strozzature. Lungo 10-15 cm., grosso, si possono distinguere vari internodi, corrispondenti agli anni di vita.
La faccia inferiore, porta le impronte gialle d'inserimento delle radici. Biancastro all'esterno, all'interno gialliccio, è massiccio, duro, con frattura farinosa.
Essiccando, l'odore erbaceo del rizoma, per azione enzimatica, si trasforma in un gradevole profumo di viola.
L'azione enzimatica può essere impedita mediante l'ebollizione della droga fresca.
I rizomi si raccolgono, di norma, al terzo anno, decorticati ed essiccati.
La droga, nota e tenuta in gran pregio presso i Greci ed i Romani, serviva per scopi voluttuari ma anche medicamentosi (famosi gli unguenti all'Iris di Corinto).
La coltivazione di questa pianta (caratteristica delle zone di Firenze e di Verona) è facile, in zone collinose ed assolate. Basta piantare pezzi di rizoma, lasciarli, senza cura alcuna, e, nel terzo anno, si procede alla raccolta.
I principi attivi del rizoma sono l'iridina (glucoside), olio etereo, resina, amido, idrati di carbonio ecc.
Si usava, un tempo, come diuretico ed espettorante.
Oggi il rizoma è adoperato unicamente nell'industria dei cosmetici, ma, per la concorrenza di preparati sintetici, l'impiego è in progressiva, costante diminuzione.
In Italia l'Iris venne introdotta nel medioevo: le antiche armi di Firenze (giglio bianco in campo rosso) fanno riferimento alla città famosa per la coltura di questa pianta che si diffuse nel nord dell'Europa.

oppure Condividi

Costruisci Montella Net con noi

Segnalaci gli errori, i commenti e/o le critiche riguardo questo contenuto o in generale. Saremo felici di rispondere e migliorare Montella Net grazie al tuo aiuto.

Nome


La tua e-m@il



Inserisci la parola nell'immagine


Commento