Montella Net Homepage
Una parola per volta per imparare il dialetto montellese
serevagnuòlo : vento turbinoso, a vortice
Clicca per aprire il vocabolario
Montella Net: Storia, Cultura, Informazioni.
Erbario

Bardana

Nelle varietà "glabra", "tomentosa" ecc., analoghe per proprietà e sistematicamente assai prossime, queste piante erbacee sono comuni da noi, in luoghi incolti e sterili, ed in tutta l'Europa. Fiorisce in estate.

Appartiene alla famiglia delle Composite. Ha caule eretto, ramoso; radice fittonosa, grigio bruna, internamente biancastra, midollo spugnoso; foglie picciuolate, alterne, superiormente verdi, inferiormente bianco ragnatelose; capolini formanti un racemo corimbiforme; fiori porporini, tutti uguali.

Si adoperano le radici che, raccolte in primavera, seccate e tagliate in pezzi, si trovano in commercio in frammenti irregolari, brunastri all'esterno, all'interno biancastri, di odore sgradevole, freschi, nullo se secchi, sapore mucillagginoso.

Contengono tracce di un olio essenziale, un principio amaro (lappatina o lappina), sostanze resinose, un idrocarburo, carbonato e nitrato di calcio, acidi grassi e gliceridi corrispondenti ecc.

Ha proprietà depurativa, diuretica, lassativa. Viene adoperata contro la seborrea, l'acne, la psoriasi, l'eczema squamoso.

Nella pratica popolare, le foglie, macerate per ventiquattro ore in aceto e sale, vengono applicate sulle parti dolenti per reumatismi. Le foglie, contuse, vengono adoperate nei morsi delle vipere con una neutralizzazione parziale del veleno.

oppure Condividi

Costruisci Montella Net con noi

Segnalaci gli errori, i commenti e/o le critiche riguardo questo contenuto o in generale. Saremo felici di rispondere e migliorare Montella Net grazie al tuo aiuto.

Nome


La tua e-m@il



Inserisci la parola nell'immagine


Commento