Montella Net Homepage
Una parola per volta per imparare il dialetto montellese
ràncico : graffio
Clicca per aprire il vocabolario
Promodisplay è specializzata in progettazione e realizzazione di siti web, espositori e materiale pubblicitari per il punto vendita.
Erbario

Cardo benedetto

Cresce nei luoghi incolti ed anche coltivati, sporadicamente. Fiorisce in luglio e agosto. Appartiene alla famiglia delle Composite. Pianta erbacea, annua, lanosa, scarsamente spinosa; radice fìttonosa, gracile; caule eretto (20-80cm.), ramoso; foglie picciuolate solo alla base della pianta, le caulinari sono sessili, un po' coriacee, di colore verde pallido, con nervature bianche; capolini grandi, solitari in cima all'asse principale od ai rami, fiori tubulosi, gialli con nervature violacee; frutti ad achenio, cilindrici, bruni, lucenti.
Si adopera la pianta, raccolta alla fioritura, mondata delle parti grossolane del caule, essiccata. Priva di odore, sapore amaro, aromatico, contiene un glucoside amaro, un olio etereo, sostanze resinose, tanniche, gommose, abbondanti ceneri contenenti sali di calcio, magnesio e potassio.
La droga stimola l'attività cardiaca e la diuresi ed ha anche proprietà febbrifughe.
Un tempo si pensava che la pianta avesse poteri sopprannaturali. Per le proprietà amaro-toniche era molto comune nei monasteri medievali. Non bisogna eccedere nella somministrazione specie di infusi.

oppure Condividi

Costruisci Montella Net con noi

Segnalaci gli errori, i commenti e/o le critiche riguardo questo contenuto o in generale. Saremo felici di rispondere e migliorare Montella Net grazie al tuo aiuto.

Nome


La tua e-m@il



Inserisci la parola nell'immagine


Commento