Montella Net Homepage
Una parola per volta per imparare il dialetto montellese
chiÓnga : beccheria, macello
Clicca per aprire il vocabolario

Panoramica di Montella vista da Tagliabosco
 Chi Siamo

Questo sito, realizzato da Marco Di Fronzo con la forte collaborazione di Carmine Gambone, vuole fornire e raccogliere informazioni su tutto cio' che riguarda l'Alta Valle del Calore, pertanto ha l'obiettivo di incentivare i navigatori a scoprire il fascino di questa terra, invogliando i medesimi a cercare nuove notizie e documenti, per rendere Montella Net ancora piu' interessante. Qui troverai informazioni sulla storia, la cultura, la natura e le curiosit´┐Ż di casa nostra. Inoltre servizi per le Aziende e pubblicit´┐Ż per chi vuole farsi conoscere via internet. Per informazioni contatta La Redazione di Montella Net.

Storia (16)

Le trib¨ irpine

Alfellani, Atrani, Larinantes e Deculani erano le trib¨ irpine che occuparono le nostre terre. I nomi e le storie di queste trib¨ hanno dato i nomi a molte localitÓ di Montella e dintorno.

Natura (77)

Rosmarino

╚ un fruttice spontaneo e coltivato, preferisce luoghi asciutti, raggiunge anche due metri di altezza. Fiorisce da marzo ad ottobre. Appartiene alla famiglia delle Labiate. Il nome deriva dal latino (ros = rugiada - marinus = marino), rugiada del mare, perchÚ cresce spontaneo nei pressi del mare.

Itinerari (18)

La Mefite

Ne hanno parlato Cicerone, Plinio, Cecilio II, Diodoro Siculo, Tito Livio, Dante Alighieri e Virgilio, che la descrive cosý: Qui si mostra un'orrenda spelonca e gli spiragli del crudele Dite, un'ingente voragine apre pestifere fauci al fiume Acheronte che prorompe. Questa Ŕ la Mefite, una delle porte dell'inferno.

Monumenti (8)

Madonna della Neve

Nel 1532, per la guerra e le malattie, al Monte non vi era pi¨ nessun abitante e nel 1554 il Capitolo cedette le chiese di S. Marco e di S. Maria, ormai non pi¨ elencate tra le parrocchie, al Monte di PietÓ. Questo ente ricostruý pi¨ ampia la chiesa di S. Maria e vi edific˛ accanto il convento.

Freska fondana
Il giovane si rivolge alla fontana dove l'amata Ŕ solita fare il bucato, pregandola di donarle un fiore per suo conto. Prega ancora la fontana di prosciugarle l'acqua e ridargliela solo quando avrÓ accettato il delicato omaggio.
 Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere informato su tutte le novit´┐Żdi Montella Net